Perchè il caffè fa dimagrire

Il caffè è una sostanza che non smette mai di sorprendere i ricercatori che continuano a trovare effetti benefici sul nostro corpo; uno dei più interessanti è sicuramente quello di aiutarci a dimagrire.

Non è un segreto, il caffè fa più che bene! I benefici riconosciuti sono sul sistema nervoso, respiratorio, cardiovascolare; ha grandi funzioni antiossidanti, antinfiammatorie, analgesiche, antitumorali e ovviamente termogeniche, ovvero dimagranti.

è una bevanda nervina, ovvero agisce sul sistema nervoso, il suo effetto stimolante è dovuto alla presenza di una classe di alcaloidi purinici detti metilxantine fra cui la principale è la famosa caffeina. è presente anche nel tè, cacao, guaranà e cola (già è un frutto, sorpresa!) e in tutte le bevande e alimenti che si producono a partire da queste materie prime.

 

Nello specifico perchè il caffè fa dimagrire?

Sono presenti più modi nel quale il caffè ci aiuta a far perdere peso, essendo alcuni processi abbastanza complicati, proverò a racchiuderli in piccole frasi.

1) In modo indiretto il caffè stimola la colecistochinina, l’ormone della sazietà, riducendo cosi il senso di fame.

2) La caffeina è un inibitore della fosfodiesterasi, un enzima che “spegne” le nostre cellule interrompendo i segnali a cascata causati da ormoni catabolici come l’adrenalina. 

In presenza di caffeina questo meccanismo è inibito, cosi le cellule restano stimolate più a lungo, dando cosi l’effetto stimolante, che comporta a un dispendio energetico.

3) A livello del sistema cardiovascolare la caffeina ha l’effetto di aumentare la gittata e frequenza cardiaca, che porta a un eccessivo dispendio calorico.

4) Mentre l’effetto termogenico in sè avviene perchè la caffeina va a prolungare l’azione catabolizzante dell’adrenalina oltre il glucagone che va istantaneamente ad aumentare la spesa energetica del corpo.

In pratica ci fa bruciare di più ed è per questo specifico motivo che la caffeina viene trovata in tutti i cosmetici dimagranti venduti in commercio.

 

Per quanto tempo dura l’effetto dimagrante?

La reazione di inattivazione metabolica della caffeina avviene con tempi differenti fra persona e persona, in alcuni l’effetto della caffeina si protrae per molto tempo.

Queste sono le persone che dopo una certa ora del pomeriggio non possono più bere caffè, poichè andrebbe a influire negativamente sul loro sonno.

Paradossalmente, il lato positivo per queste persone è che, più tempo ci mette il nostro corpo a distruggere la caffeina e per più tempo andremo a perdere peso.

Quindi se siamo fra quelle persone poco tolleranti alla caffeina, avremo un effetto dimagrante più amplificato.

Ovviamente dobbiamo comprendere che questo effetto dimagrante è limitato, non potremo mai dimagrire semplicemente consumando grandi dosi di caffè; questa bevanda può essere un grande aiuto, ma sempre applicato a un regime nutrizionale sano e ad una moderata attività fisica.

 

Quanta caffeina trovo nel caffè?

Non esiste un listino quantitativo preciso per la presenza di caffeina in una tazza di caffè, infatti ciò dipende dal metodo di preparazione, dalla miscela.

Generalmente un caffè espresso contiene 50-90 mg di caffeina, mentre una moka mediamente 150-270mg; la quantità di caffeina dipende molto dalla composizione della miscela del caffè.

La tipologia Arabica ne possiede la metà della tipologia Robusta, queste sono le due principali piante dal quale viene commercializzato il caffè.

Secondo questi dati, ad un primo impatto, saremmo portati all’acquisto di un caffè principalmente della tipologia robusta; ciò non è una buona scelta, infatti la qualità arabica è sempre la scelta migliore.

L’Arabica, anche se possiede una minore percentuale di caffeina, contiene un maggior numero di composti aromatici; sostanze antiossidanti importantissime per il nostro corpo, in quanto riducono l’incidenza di molte malattie e dell’invecchiamento.

 

Assumere troppo caffè può portare ad effetti indesiderati?

Secondo le evidenze scientifiche si possono assumere fino a 5,7mg per ogni kg di peso corporeo; quindi facendo un rapido calcolo possiamo capire quale sia più o meno il nostro limite consigliato.

Da un punto di vista nutrizionale, il caffè ha pochi effetti indesiderati, e riguardano spesso situazioni specifiche, come la gravidanza.

L’effetto indesiderato più comune del caffè è il dover andare in bagno o avere dolori a livello intestinale; questo è un lieve effetto collaterale, che interessa una grande parte della popolazione.

Mentre per persone più soggette alla caffeina, nei casi in cui si esagera con il dosaggio, si può verificare una condizione di tachicardia.

Alcuni sostengono che troppa caffeina non faccia bene al corpo umano, perchè promuove le escrezioni urinarie di calcio, cosa non salutare per il nostro corpo.

Però è dimostrato che con una dieta salutare si viene a compensare in modo fisiologico questa perdita di calcio, di conseguenza questo fattore non dovrebbe essere causa di nessun rischio.

L’unica situazione rilevante nel quale non bisogna assumere il caffè è durante la gravidanza, la caffeina infatti è dannosa per il feto; non possedendo ancora i metaboliti per “sopportarla” e distruggerla, è altamente consigliato non assumere caffè, infatti è preferibile assumere caffè decaffeinato in caso di gravidanza.

 

Conclusioni

Il caffè si dimostra una bevanda con azione coadiuvante nel processo di dimagrimento.

Assumendolo, ci aiuterà a perdere peso, ma solo in concomitanza di una dieta salutare e di un regime di allenamento corretto ed equilibrato.

Sfortunatamente non esistono scorciatoie salutari per essere subito magri e snelli, però il caffè rimane un forte alleato, in quelle persone che si impegnano per rimodellare il loro corpo.

Quindi mi raccomando, non iniziamo a bere litri e litri di caffè, per avere il suo effetto snellente basta seguire le dosi raccomandate!

 

 

Per ulteriori informazioni, consigli o eventuali correzioni, scrivetemi pure a mattiabererainfo@gmail.com o su twitter, facebook o nei commenti qui sotto!

Un pensiero riguardo “Perchè il caffè fa dimagrire

Rispondi