Botanica – la sua nascita da Teofrasto a Linneo

Con il termine botanica andiamo a definire quella scienza che studia tutti gli organismi vegetali.

A tempo stesso però la botanica è una costola della biologia, che è quella scienza che studia tutti gli esseri viventi.

Come è possibile intuire, la botanica si basa sul metodo scientifico, che prevede determinate fasi per giungere ad una osservazione e conclusione.

 

Fasi del Metodo Scientifico

  1. Effettuare un grande numero di osservazioni
  2. Effettuare un ipotesi che si basi sulle osservazioni precedentemente formulate
  3. Fare una verifica dell’ipotesi in questione, tramite nuove osservazioni ed esperimenti per cercare di confermare quanto ipotizzato
  4. Creare uno schema con il ruolo di riassumere e dichiarare ciò che abbiamo notato, in gergo detto fenomeno.

 

La Nascita della Botanica

L’interesse del mondo vegetale è un qualcosa di intrinseco con lo sviluppo dell’uomo, che fin dall’antichità si è servito delle piante per diversi scopi, fra cui quelli alimentari, quelli strutturali e quelli medicamentali.

Nonostante la lunga storia che unisce la botanica alla vita dell’essere umano, i primi manoscritti derivano dall’antica Grecia, dove un filosofo chiamato Aristotele, comprese che la netta distinzione fra vegetali e animali era la loro diversa forma di alimentazione.

Successivamente ad Aristotele, un suo discepolo di nome Teofrasto, notò come le foglie possedevano un ruolo di organo all’interno della pianta, proprio deputato alla nutrizione.

Proprio da questa teoria iniziò a dare nomi specifici alle piante diverse con una combinazione di due nomi.

Successivamente, la caratteristica denominazione binomia venne attribuita al famosissimo Linneo.  (Che però prese spunto dai trattati di Teofrasto).

 

L’importanza di Linneo

Linneo portò un incredibile contributo alla botanica, in quanto si rese conto di poter dividere le varie piante in base ai loro organi riproduttivi.

Grazie a questa intuizione, iniziò a denominare le varie piante, ricreando una sorta di linea parentale a più livelli fra esse.

Al giorno d’oggi questi livelli sono conosciuti come taxon (plurale taxa).

Rispondi